Oltre 1500 civili tami uccisi dall'ultima dichiarazione dell'ONU del 13 Marzo 2009

Monday, 13 April 2009 00:02
Print
Solamente i rapporti ospedalieri hanno registrato 599 civili morti e 3350 feriti nella cosiddetta "zona di sicurezza", dall’ultima dichiarazione dell’ONU del 13 Marzo 2009. Ma l’attuale numero totale di civili uccisi potrebbe superare i 1500 siccome molti corpi non vengono portati all’ospedale per potere essere conteggiati e seppelliti, come hanno riferito gli ufficiali medici in Vanni Venerdì 10 Aprile 2009. L’esercito dello Sri Lanka (SLA) è stazionato a 800 metri dall’ospedale. Nelle altri parti della "zona di sicurezza" l’esercito è appena a 1-1.5 km di distanza.

Riportiamo il numero delle vittime civili causate dagli attacchi dell'esercito srilankese negli ultimi 3 giorni:
-    Mercoledì 8 Aprile 2009: 50 morti, 296 feriti
-    Giovedì 9 Aprile 2009: 52 morti, 315 feriti
-    Venerdì 10 Aprile 2009: 12 morti, 50 feriti

Durante il mese di Marzo 3944 feriti sono stati portati a Trincomalee grazie alla nave dell’ICRC.