Continua il massacro, Mercoledì 25 Marzo 2009 uccisi 131 civili tra cui 32 bambini

Thursday, 26 March 2009 22:04
Print

Mercoledì 25 Marzo 2009 sono stati uccis 131 civili, tra cui 32 bambini, a causa di diversi attacchi da parte dell’esercito e dell’aviazione dello Sri Lanka avvenuti all’interno della "zona sicura", in base alle notizie ricavate da vari operatori delle NGO e da autorità mediche all’interno della zona civile assediata dall’esercito dello Sri Lanka. 49 dei 252 feriti erano bambini.

 


 

L’esercito dello Sri Lanka ha attaccato con bombe RPG, ha inoltre lanciato colpi d’arma da fuoco a lungo termine e colpi di mortaio che avevano come obbiettivo il tratto di zona di 4 km che va dall’area di Puthumaaththa'lan a quella di Valaignarmadam. 7 membri di una famiglia, tra cui 4 bambini tutti al di sotto di 10 anni, sono stati uccisi a Maaththa'lan a causa degli attacchi RPG da parte dell’esercito dello Sri Lanka. Nel frattempo i bombardamenti dell’aviazione dello Sri Lanka hanno causato la morte di 27 civili.