Segretario generale ONU Ban Ki Moon in visita nello Sri Lanka

Sunday, 24 May 2009 18:00 administrator
Print

Il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki Moon, Sabato 23 Maggio 2009, mentre ha visitato dalle ore 9:15 il vasto campo di internamento di Vavuniyaa, Manik Farm, ha messo in risalto la necessità di libertà di movimento e il ristabilimento dei più di 300.000 civili tamil che si trovano nei campi.

Gli sfollati hanno inoltre richiesto a Ban Ki Moon che l'ONU dovrebbe prendere la piena responsabilità
per l'assistenza dei rifugiati, hanno riferito fonti che hanno accompagnato Moon nella sua visita. "L'ONU ha fallito nei parecchi provvedimenti per prevenire notevoli violazioni dei diritti umani da parte dello Sri Lanka contro i civili tamil disarmati durante questi ultimi mesi, e questa è l'ultima opportunità per riparare la reputazione dell'ONU. L'ONU dovrebbe perdere la sua retorica sulla sovranità e dovrebbe assumere una piena responsabilità nei confronti del popolo tamil," ha riferito un volontario al TamilNet dopo la visita di Moon.
Sabato mattina il Segretario Generale è stato portato a Manik Farm dopo esser giunto con un elicottero a Vavuniya presso il campo delle forze armate dello Sri Lanka di Joint Operations. Ban Ki Moon dopo aver messo in risalto la necessità di libertà di movimento e l'urgenza di ristabilimento, ha anche notato la mancanza dei servizi di prima necessità e spronato per un immediato provvedimento per aumentare le condizioni di benessere all'interno dei campi di internamento. I rifugiati tamil hanno riferito al Segretario Generale che sono in attesa di un provvedimento da parte dell'ONU per assicurare il loro benessere e che la loro prima necessità è quella di ritornare nelle proprie abitazioni. I giornalisti che hanno accompagnato il Segretario Generale hanno inaspettatamente ricevuto un po' di spazio per parlare ai rifugiati senza alcun ufficale governativo, hanno riferito delle fonti.

Gli sfollati tamil reclusi nei campo di internamento hanno dichiarato ai giornalisti che i militari srilankesi, durante un duro processo di filtraggio, hanno separato molti bambini dai loro genitori. Si sono inoltre lamentati che un gruppo di personaggi presidiati da militari srilankesi hanno preso parte alla visita. Hanno inoltre espresso la loro felicità per aver avuto la possibilità di parlare con i giornalisti. Il Signor Ban Ki Moon è stato accompagnato da un sotto Segretario Generale degli affari umanitari e di coordinazione di soccorso, John Holmes, il capo dello Staff Vijay Nambiar, il coordinatore residente dell'UNDP Neil Buhne, il rappresentante dello stato dell'UNICEF Philippe Duamelle e Il direttore dello Stato dell'UNHRC Amin Awad.

Last Updated on Sunday, 24 May 2009 18:22