TamilAction

notizie in lingua italiana sulla guerra in Sri Lanka - Per informazioni: info@tamilaction.org

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
TamilAction

Mercoledì 8 Aprile 2009: L'esercito srilankese colpisce un centro di distribuzione del latte uccidendo almeno 40 civili e ferendone oltre 258

E-mail Print PDF
L’esercito dello Sri Lanka ha lanciato bombe colpendo un centro di cura per bambini e un centro di distribuzione di latte in polvere presso Pokka’nai, uccidendo almeno 40 civili e causando ferite a più di 258 persone tra cui 100 bambini. Secondo gli ultimi rapporti l’esercito dello Sri Lanka sta portando avanti bombardamenti indiscriminati. Sono stati portati all’ospedale almeno 25 cadaveri e 13 dei quali sono stati identificati dalle autorità mediche dell’ospedale di fortuna.
Negli ultimi 3 giorni sono stati uccisi più di 100 civili e ferite almeno 422 persone.
Lunedì 6 Aprile 2009, hanno perso la vita 43 civili e 102 sono stati feriti. Martedì 7 Aprile 2009, sono stati uccisi almeno 21 civili e ferite 62 persone.
 

L'esercito srilankese usa armi chimiche proibite per annientare le Tigri Tamil

E-mail Print PDF
Il governo srilankese ha annunciato che il proprio esercito ha circondato e catturato l'intera area di Puthukudiyiruppu, uccidendo diverse centinaia di combattenti delle tigri tamil (LTTE).
Una volta circondata la zona di Puthukudiyiruppu, l’esercito srilankese non ha individuato l’esatta posizione delle tigri tamil e dopo un lungo e continuo bombardamento e un breve tempo concesso alla resa, l’esercito srilankese ha usato armi chimiche per annientare i combattenti. Le foto dei cadaveri pubblicate dal ministero della difesa srilankese lasciano pochi dubbi, inoltre gli superstiti sono soggetti a vertigini, vomito e problemi di respiro.
Nei prossimi giorni in India si terranno le elezioni generali, e il Governo indiano sta dando il suo pieno consenso ed appoggio allo Sri Lanka per radere al suolo il territorio dei tamil, in modo da “risolvere” la questione prima delle elezioni. Proprio l’India avrebbe fornito queste bombe micidiali, che sono state  proibite dai convegni internazionali dopo la morte di moltissime persone durante la prima guerra mondiale (1914 - 1919).
Per coprire l’utilizzo di armamenti proibiti e le violazioni dei diritti umani perpetrate a danno dei civili tamil, il governo dello Sri Lanka ha sistematicamente espulso i giornalisti e gli operatori umanitari stranieri dalle zone di combattimento.
Last Updated on Tuesday, 07 April 2009 22:46
 

Gli attacchi dell'esercito srilankese uccidono 90 civili in 3 giorni, 195 i feriti

E-mail Print PDF

L’esercito dello Sri Lanka (SLA) ha continuato con i bombardamenti, con gli attacchi di artiglieria e razzi RPG nei dintorni della cosiddetta "zona di sicurezza" negli ultimi tre giorni, uccidendo 90 civili e causando 195 feriti, secondo le stime degli operatori umanitari.
Mercoledì 1 Aprile 2009, 33 civili uccisi e 78 feriti, Giovedì 2 Aprile 2009, 31 civili uccisi e 70 feriti, Venerdì 3 Aprile 2009, 26 civili uccisi e 47 pazienti sono stati ricoverati all’ospedale di fortuna in Puthumaaththa'lan Venerdì. 
Giovedì, 1000 tonnellate di alimentari, tra cui latte in polvere, triposha e farina di soya sono stati portati dalla nave della Croce Rossa (ICRC). La nave durante il ritorno ha trasportato 450 pazienti feriti e civili malati insieme ai loro assistenti sono stati trasferiti da Puthumaaththa’lan a Pulmoaddai nel distretto di Trincomalee.
Venerdì lo staff sanitario dell’ospedale improvvisato ha affermato che loro hanno bisogno di molte medicine e che solo 7 tipologie di articoli medico-sanitari sono stati portati sulla nave dell’ICRC Giovedì. Lo staff medico all’ospedale ha riportato che il problema della malnutrizione si sta diffondendo sempre di più tra i bambini.
Le persone sono state viste in attesa in lunghe code per ottenere aiuti umanitari.

Last Updated on Tuesday, 07 April 2009 22:24
 

Sabato 4 Aprile 2009: L'esercito srilankese intensifica gli attacchi nella zona sicura, 71 civili tamil uccisi, 143 feriti.

E-mail Print PDF

L'esercito srilankese (SLA) ha attaccato attaccato i civili nella "zona di sicurezza" dalle ore 20:00 di Sabato 4 Aprile 2009, secondo le fonti locali. Almeno 71 civili sono stati uccisi e 143 feriti, secondo quanto riferito dai medici dell'ospedale di fortuna di Puthumaaththa'lan, che stavano lottando per salvare un bimbo di appena un mese ferito seriamente dagli attacchi dell'esercito srilankese.
Sabato sera l'elicottero dell'aeronautica militare dello Sri Lanka (SLAF), ha sparato un razzo uccidendo 8 civili vicino al tempio di Pokka'nai Pi'l'laiyaar. L'artigleria pesante dell'esercito srilankese è posizionata in modo da colpire Maaththa'lan, Pokka'nai, Valaignarmadam, Iraddai-vaaykkaal ed altre aree presenti all'interno delle zone sicure.
Almeno 23 dei civili soccorsi a Puthumaaththa'lan presso l'ospedale di fortuna, sono morte a causa delle ferite.
L'esercito srilankese che incolpava le Tigri Tamil (LTTE) di usare i civili come "scudi umani", si è contradetto annunciando che ha vinto una battaglia contro le Tigri Tamil combattendo fuori dalla "zona di sicurezza", quindi lontano dagli accampamenti dei civili.
I volontari locali son fortementi preoccupati per la popolazione civile a causa dell'avanzamento dell'esercito srilankese e dei suoi incessanti attacchi.

Last Updated on Wednesday, 08 April 2009 10:29
 

Il segretario britannico degli esteri David Miliband richiede la tregua

E-mail Print PDF
Il segretario britannico degli esteri David Miliband, Giovedì 2 Aprile 2009, ha rinnovato la sua richiesta per un'immediata tregua umanitaria per permettere ai rimanenti civili di lasciare le aree di conflitto e per permettere l'accesso senza limitazioni alle organizzazioni umanitarie in modo da aiutare i civili che si sono dovuti spostare a causa dei combattimenti, e quelli che sono ancora intrappolati nelle aree di conflitto.
La richiesta di Miliband, è avventua il giorno dopo la telefonata tra il resposanbile dell'ala politica dell'LTTE, B. Nadesan, ed il ministro norvegese degli sviluppi internazionali, Erik Solheim, durante il quale è stato comunicato che gli attacchi dello stato srilankese sono mirati ai civili tamil per sottometterli completamente. Inoltre si è aggiunto che solamente una tregua immediata può mettere fine a questa catastrofe umanitaria, e aprire una strada a una soluzione per il conflitto.
David Miliband nella sua dichiarazione ha fortemente condannato le uccisioni dei civili ed ha invitato le parti in conflitto ad agire per evitare ulteriori morti di civili.
La nomina di Des Browne come inviato speciale dei ministri britannici in Sri Lanka, era una misura del Regno Unito per contribuire ad un miglioramento nella situazione umanitaria ed alla ricerca per una soluzione politica e sostenibile al conflitto.
Ha riferito inoltre che, "Dovrebbe essere visto così ma siamo stati delusi che il governo dello Sri Lanka continua a rifiutare la mia nomina, malgrado le assicurazioni più iniziali dal presidente che il suo governo impegnerebbe con un inviato.
"Oltre a richiedere una tregua, noi continuiamo a chiedere un accesso senza limitazioni delle agenzie umanitarie per i civili che, si sono dovuti spostare a causa dei combattimenti e per quelli che sono ancora intrappolati nelle aree di conflitto. C'è un bisogno urgente di aumentare la quantità e frequenza delle spedizioni con alimenti e medicinali ai civili colpiti dalla guerra. Le agenzie umanitarie - in particolar modo all'alto commissario dell'ONU per i rifugiati ed per il comitato internazionale della croce rossa - inoltre hanno bisogno dell'accesso senza impedimenti per permettere l'osservazione indipendente della situazione dei civili e del funzionamento degli accampamenti degli sfollati. È vitale che questi accampamenti siano provvisori e che gli sfollati possano ritornare alle loro case al più presto possibile. Invitiamo il Governo dello Sri Lanka ad attenersi al relativo impegno pubblico per ristablilire l'80% dei sfollatin entro la fine dell'anno."
Last Updated on Monday, 06 April 2009 23:35
 


Page 15 of 21

Sondaggio

Eri già a conoscenza della guerra in Sri Lanka?
 

Visitatori

Content View Hits : 184695