TamilAction

notizie in lingua italiana sulla guerra in Sri Lanka - Per informazioni: info@tamilaction.org

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
TamilAction

L'esercito srilankese potenzia gli attacchi, aumentano le vittime civili in mezzo alla sofferenza per la fame

E-mail Print PDF
Venerdì 1 Maggio 2009 dalle ore 9.30 l'esercito srilankese ha aumentato gli attacchi d'artiglieria e MBRL sulla zona di Mu'l'li-vaaykkaal, provocando panico tra i civili in un villaggio pesantemente congestionato. Molti civili sono stati uccisi a causa dei bombardamenti che hanno continuato per ore durante tutta la sera. Il personale medico dell'ospedale di fortuna era solamente in grado di constatare cadaveri coloro che erano stati soccorsi per le gravi ferite. 110 civili feriti sono stati ricoverati alle ore 16.30 all'ospedale di Mu'l'li-vaaykkaal che nei precedenti due giorni ha subito pesanti attacchi.
27 dei feriti sono stati ricoverati per le loro intense ferite. Molti civili uccisi negli attacchi di fuoco a raffica da parte dell'esercito dello Sri Lanka sono stati sepolti dai loro parenti ed amici.
 

Mercoledi 29 Aprile: Presidente dello Sri Lanka rifiuta la tregua richiesta da Francia e Gran Bretagna

E-mail Print PDF
Mercoledi 29 Aprile verso le 16:00, la marina militare srilankese (SLN), ha incominciato ad attaccare sparando colpi d'artiglieria da 100 mm, lungo la costa di Mu'l'livaaykkaal. Mentre l'ospedale di fortuna veniva attaccato dagli artiglieri, 9 pazienti hanno perso la vita e 15 hanno riportato ferite, e hanno
cercato un luogo per rifugiarsi come tutti gli altri pazienti, secondo le notizie iniziali.
L'attacco ha avuto luogo dopo che la Croce Rossa ha visitato l'ospedale nella mattinata, e i Ministri degli esteri inglese, David Miliband e francese, Bernard Kouchner, hanno incontrato Mercoledi il presidente dello Sri Lanka Mahinda Rajapaksa a Colombo. Entrambi i Ministri avevano esortato per una tregua immediata da efettuare in giornata, ma la richiesta non è stata accettata dal presidente dello Sri Lanka.
Inoltre i rapporti iniziali riportarono che i cannonieri stavano sparando lungo la spiaggia con l'utilizzo di una mitragliatrice a piattaforma rotante.
Nel frattempo più di 150 civili uccisi dagli attacchi dell'esercito srilankese sono stati ritrovati a nord di Mu'l'li-vaaykkaal durante la mattinata.
Last Updated on Wednesday, 29 April 2009 21:34
 

Domenica 26 Aprile 2009: L'aviazione srilankese intensifica i bombardamenti, 39 attacchi nella giornata

E-mail Print PDF
Domenica 26 Aprile 2009, i jet dell'aviazione dello Sri Lanka hanno bombardato almeno 39 volte la cosiddetta "zona sicura" dove decine di migliaia di civili hanno cercato rifugio. I bombardamenti indiscriminati da parte del Governo dello Sri Lanka sono stati intensificati malgrado la chiamata ricevuta Sabato dalla Casa Bianca per fermare gli attacchi sulla zona sicura e per fermare immediatamente il conflitto. Gli esatti dettagli delle vittime non sono disponibili al momento.
Pesanti bombardamenti da parte dei bombardieri dell'aviazione dello Sri Lanka hanno causato panico e tensione tra i civili, i quali stanno affrontando
un'imminente lotta per la fame dal momento che il Governo srilankese ha bloccato la spedizione di rifornimenti umanitari resa possibile dalla Croce Rossa. La zona sicura è stata attaccata 12 volte tra le ore 7:55  e le ore 8:25, 3 volte tra le 9.55 e le 10.05, 3 volte verso le 10.25, 10 volte tra le 10.55 e le 11.15
e almeno 3 volte verso le ore 1.10 inoltre 4 bombardieri Kfir hanno lanciato parecchie bombe per ben 8 volte tre le 1.45 e 2.15.
Sabato, i bombardieri dell'aviazione dello sri lanka hanno attaccato la zona almeno 25 volte in tutto il giorno.
 

Martedì 28 Aprile 2009: L'esercito srilankese spara 5600 bombe in 15 ore

E-mail Print PDF

Dalle 18:00 di Lunedì 27 Aprile 2009 fino alle 11:00 di Martedì 28 Aprile 2009, l'esercito srilankese ha sparato almeno 2.600 razzi Multi-Barrel Rocket Launcher (MBRL), più di 1.000 colpi d'artiglieria, e almeno 2.000 mortai pesanti, secondo quanto detto dagli ufficiali dell'LTTE a TamilNet. Molte delle bombe sparate dall'esercito srilankese hanno colpito i civili rifugiati nelle aree a Mu'l'li-vaaykkaal, Thaazhampan, Ottaip-panaiyadi e a Iraddai-vaaykkaal.
I funzionari delle tigri hanno riferito che i civili uccisi sono stati più di 200, e che inoltre in 3 centri medici, hanno curato centinaia
di civili feriti. Inoltre gli ufficiali hanno riferito che la SLA ha attaccato con delle bombe a grappolo le aree di Ottaip-panai e Iraddai-vaaykkaal.
Secondo gli ufficiali de LTTE, i loro medici, i 2 centri medici con l'aiuto per il pronto soccorso a Thileepan, e l'ospedale di fortuna a  Mu'l'li-vaaykkaal,
amministrato dal RDHS dei due distretti, si sono occupati di migliaia di feriti in questi ultimi 3 giorni.
La verifica del numero esatto delle vittime è stato possibile a causa dei continui bombardamenti durante tutta la giornata.

Pazienti uccisi in un'attacco dell'esercito srilankese all'ospedale di fortuna

 

Last Updated on Tuesday, 28 April 2009 22:43
 

L'areonautica srilankese intensifica i bombardamenti, Sabato 25 Aprile 2009 attaccata 25 volte la "zona sicura"

E-mail Print PDF
Sabato 25 Aprile 2009, l'aereonautica militare dello Sri Lanka (SLAF), ha lanciato bombe in 4 attacchi, intensificando i bombardamenti nella parte nord
e sud di Mu'l'li-vaaykkaal, situata nella "zona sicura". I bombardieri del SLAF hanno colpito molte aree nella "zona sicura", dove decine di migliaia di civili
si sono rifugiati: 4 volte intorno le 10:15, 12 volte alle 14:00, 4 volte verso le 16:45 e infine 1 ora più tardi altre 5 volte, quindi in un totale di 25 attacchi.
Gli attacchi sono stati intensificati un giorno dopo che i diplomatici dell'India hanno visitato Colombo per discutere sulla guerra con il presidente dello Sri Lanka Mahinda Rajapaksa.
La maggior parte degli attacchi del SLAF sono stati concentrati nelle aree a sud del villaggio di Mu'l'li-vaaykkaal all'interno della zona "sicura". Un pesante
scambio di proiettili fu riportato invece a Valaignar-madam, al nord di Mu'l'li-vaaykkaal. Il numero esatto delle vittime al momento non è ancora disponibile.
Giovedì e Venerdì il SLAF ha attaccato due volte la "zona sicura".
Venerdì, 10 dei civili che sono stati ammessi all'ospedale di fortuna, hanno perso la vita a causa delle loro ferite, mentre l'ospedale ha cercato di tenerli in vita nonostante non avessero le medicine.
Last Updated on Sunday, 26 April 2009 12:18
 


Page 11 of 21

Sondaggio

Eri già a conoscenza della guerra in Sri Lanka?
 

Visitatori

Content View Hits : 186266