TamilAction

notizie in lingua italiana sulla guerra in Sri Lanka - Per informazioni: info@tamilaction.org

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie L'esercito srilankese usa armi chimiche proibite per annientare le Tigri Tamil

L'esercito srilankese usa armi chimiche proibite per annientare le Tigri Tamil

E-mail Print PDF
Il governo srilankese ha annunciato che il proprio esercito ha circondato e catturato l'intera area di Puthukudiyiruppu, uccidendo diverse centinaia di combattenti delle tigri tamil (LTTE).
Una volta circondata la zona di Puthukudiyiruppu, l’esercito srilankese non ha individuato l’esatta posizione delle tigri tamil e dopo un lungo e continuo bombardamento e un breve tempo concesso alla resa, l’esercito srilankese ha usato armi chimiche per annientare i combattenti. Le foto dei cadaveri pubblicate dal ministero della difesa srilankese lasciano pochi dubbi, inoltre gli superstiti sono soggetti a vertigini, vomito e problemi di respiro.
Nei prossimi giorni in India si terranno le elezioni generali, e il Governo indiano sta dando il suo pieno consenso ed appoggio allo Sri Lanka per radere al suolo il territorio dei tamil, in modo da “risolvere” la questione prima delle elezioni. Proprio l’India avrebbe fornito queste bombe micidiali, che sono state  proibite dai convegni internazionali dopo la morte di moltissime persone durante la prima guerra mondiale (1914 - 1919).
Per coprire l’utilizzo di armamenti proibiti e le violazioni dei diritti umani perpetrate a danno dei civili tamil, il governo dello Sri Lanka ha sistematicamente espulso i giornalisti e gli operatori umanitari stranieri dalle zone di combattimento.
 

Sondaggio

Eri già a conoscenza della guerra in Sri Lanka?
 

Visitatori

Content View Hits : 184745