TamilAction

notizie in lingua italiana sulla guerra in Sri Lanka - Per informazioni: info@tamilaction.org

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie Un gruppo di senatori USA richiede un’indagine indipendente ed internazionale sui crimi di guerra

Un gruppo di senatori USA richiede un’indagine indipendente ed internazionale sui crimi di guerra

E-mail Print PDF
Diciassette senatori degli Stati Uniti, hanno inviato una lettera al segretario di Stato, Hillary Clinton, sollecitando per un’indagine internazionale ed indipendente sulle accuse dei crimini di guerra che si sono verificati durante la guerra civile che per ben 25 anni ha devastato l’isola dello Sri Lanka. I primi firmatari sono i senatori Sherrod Brown (Partito Democratico) e  Richard Burr (Repubblicano).
 
Recentemente Wikileaks ha riportato un comunicato di Patricia Butenis, ambasciatrice Usa in Sri Lanka: “la responsabilità per tutti i crimini poggia sulle alte cariche civili e militari, presidente Rajapaksa incluso, compreso suo fratello e il candidato dell’opposizione, il generale Fonseka”. [Report completo in PDF]

Nel mese di Agosto un’altra lettera è stata inviata da 58 membri del Congresso, dove è stata esortata l’amministrazione di Obama per un’indagine internazionale ed indipendente contro i crimini di guerra e in cui sono stati elencati più di 300 violazioni dei diritti umani.

Questa lettera, ricordando il fallimento delle commissioni nominate in passato dal Governo dello Sri Lanka per investigare sui crimini di guerra, afferma che le maggiori organizzazioni umanitarie come Human Rights Watch e Amnesty International hanno messo in dubbio la trasparenza, l’imparzialità e l’insufficienza di mandato, richiedendo un’indagine internazionale ed indipendente. I cittadini dello Sri Lanka dovrebbero ricevere risposte concrete su qualsiasi tipo di violazioni umanitarie.
I senatori hanno affermato che, senza uno strumento di verifica, qualsiasi tipo di conclusione sarà priva di credibilità e di responsabilità, ribadendo che quest’ultimo è un componente essenziale per il processo di riconciliazione e di ricostruzione. Citando l’affermazione di Obama sulla situazione nello Sri Lanka, ovvero la necessità da parte di quest’ultima di assicurare una pace sicura e duratura, che garantisca rispetto a tutti i suoi cittadini, i senatori affermano che il primo passo per il raggiungimento di questo obbiettivo è un’indagine internazionale ed indipendente.
È interessante notare che i Senatori hanno utilizzato l’espressione “crimini contro l’umanità”, indicando che quest’ultimi, se provati, costituiscono gravi violazioni della convenzione di Ginevra, e vengono descritti come un serio attacco alla dignità umana e una grave umiliazione di uno o più esseri umani. Questi non sono eventi isolati o sporadici, ma fanno parte di una vera e propria politica di governo.

Sempre da WikiLeaks ci sono conferme che l'ambasciata USA fosse a conoscenza delle violazioni dei diritti umani da parte del Governo dello Sri Lanka avvenute in passato.
Infatti in un cable che risale al 18 maggio 2007, l’ambasciata USA sostiene che il governo dello Sri Lanka abbia appoggiato e dato il via libera a gruppi paramilitari quali l’EPDP e il gruppo di Karuna. Il governo ha lasciato e ha favorito l’esecuzione di molti crimini quali le uccisioni extra-giudiziarie, rapimenti, estorsioni e violenze sessuali da parte di questi gruppi. [Approfondimento con documenti originali su TamilNet]
 
Tutto il mondo ha condannato le Tigri Tamil per l’uso della violenza, come unica arma di difesa del proprio popolo, appoggiando invece il Governo dello Sri Lanka che attraverso la violenza del proprio esercito e gruppi paramilitari conduce il genocidio della popolazione tamil.
 

Sondaggio

Eri già a conoscenza della guerra in Sri Lanka?
 

Visitatori

Content View Hits : 147959