TamilAction

notizie in lingua italiana sulla guerra in Sri Lanka - Per informazioni: info@tamilaction.org

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie Verdetto di Dublino: Lo Sri Lanka colpevole dei crimini di guerra

Verdetto di Dublino: Lo Sri Lanka colpevole dei crimini di guerra

E-mail Print PDF
Il Tribunale permanente Dei Popoli (sede a Milano) nei giorni Giovedi 14 e Venerdi 15 ha condotto, presso il tribunale di Dublino, il processo per accusa di crimini di guerra nei confronti dello Sri Lanka.
Sabato 16 gennaio 2010, grazie ad evidenti e numerose prove e testimoni oculari, il Governo dello Sri Lanka è stato dichiarato: ”colpevole di crimini di guerra” e “colpevole di crimini contro l'umanità.”
Il tribunale ha anche concluso che per quanto riguarda l'accusa di genocidio sono necessari ulteriori investigazioni.
Tra i testimoni oculari vi sono anche parecchie persone fuggite nell’ultima settimana d’offensiva dello SriLanka dalle cosidette zone sicure,"No fire Zone", situate a Mullaitivu, dove più di 20.000 civili tamil sono stati massacrate dall' esercito srilankese (SLA) con armamenti pesanti.
 
Alle ore 14:00 a Dublino, il presidente del Tribunale dei Popoli, Francois Houtart, ha letto il verdetto preliminare e le conseguenze che ne sono derivate.
Il verdetto dichiara che:
 
·              Il governo dello Sri Lanka è colpevole di crimini di guerra.
·              Il governo dello Sri Lanka è colpevole di crimini contro l'umanità.
·              L'accusa di genocidio richiede ulteriori investigazioni.
·              La comunità internazionale, in particolare Il Regno Unito e gli Stati Uniti, sono responsabili della rottura del processo di pace.
 
Prove strazianti, incluso  spezzoni di video, che dimostrano l'uso di artiglieria pesante e munizioni a fosforo, e le continue violazioni dei diritti umani subiti dall’ attività dell’esercito sono stati sottoposti dai testimoni oculari ad una giuria composta da 10 giurati internazionali per più di due giorni.
 
I membri irlandesi della giuria erano Denis Halliday and Mary Lawlor.
 
Il tribunale irlandese per la Pace in Srilanka, ha accolto il verdetto preliminare del Tribunale Permanente dei Popoli.
Rispondendo ai punti del verdetto, il Tribunale ha  emanato le seguenti cinque richieste:
 
1. Facciamo appello al governo dello Sri Lanka di poter permettere all'ONU di condurre indagini sui crimini di guerra e crimini contro l'umanità commessi tra l’esercito armato Srilankese e l’LTTE durante l'ultimo periodo di guerra e il dopoguerra.
 
2. Facciamo appello al governo dello Sri Lanka affinché rilascino tutti coloro che sono detenuti nei campi di concentramento e le circa 11.000 persone che sono trattenute segretamente in luoghi sconosciuti.
 
3. Facciamo appello al governo dello Sri Lanka affinché metta fine agli omicidi extragiudiziali, violenze sessuali e privazione di cibo e acqua usate come armi contro la popolazione civile.
 
4. Facciamo appello al governo dello Sri Lanka affinché termini la soppressione dei dissenzienti politici attraverso la violenza o altri mezzi.
 
5. Facciamo appello al governo dello Sri Lanka affinché renda effettivo in pieno i diritti umani per tutti i cittadini dello Srilanka, e affinchè trovi una soluzione politica che coinvolga una partecipazione piena della popolazione Tamil, mettendo così fine alle sistematiche storiche misure discriminatorie che il governo dello Srilanka ha operato contro l’etnia Tamil.
 
Il tribunale irlandese per la Pace in Sri Lanka afferma inoltre che la pace duratura e la stabilità possono essere raggiunte soltanto sulla base  di una piena giustizia ed di pieni diritti per tutti gli abitanti dell'isola.
 

Sondaggio

Eri già a conoscenza della guerra in Sri Lanka?
 

Visitatori

Content View Hits : 184619