TamilAction

notizie in lingua italiana sulla guerra in Sri Lanka - Per informazioni: info@tamilaction.org

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home

ONU: 6.423 civili tamil uccisi e 13.946 feriti dal mese di Gennaio

E-mail Print PDF

Un nuovo documento dell'ONU di questa settimana riporta che in Sri Lanka nella regione del Vanni sono stati uccisi 6.432 civili e 13.946 sono stati feriti dal mese di Gennaio. Le perdite sono state riportate nel documento come "dati verificati", secondo l'Asociated Press. L'esercito srilankese ha sparato migliaia di colpi d'artiglieria e bombe mortali, all'interno della così detta "zona sicura" uccidendo e ferendo migliaia di civili tamil, costituendo così un grave crimine di guerra e un crimine contro l'umanità.
Attivisti tamil di tutto il mondo hanno dato la colpa alla Comunità Internazionale, includendo l'ONU, per un silenzioso favoreggiamento e per un'indiretta approvazione all'uccisione di civili tamil dovuta ai bombardamenti dell'esercito dello Sri Lanka e alla fame, seguito dalla loro cattura.
La posizione presa dal Concilio di Sicurezza dell'ONU, e riaffermata anche Mercoledì dal dipartimento di stato degli Stati Uniti, favorendo la cattura
e la detenzione da parte dell'esercito dello Sri Lanka di 10.000 civili Tamil è il primo passo per una diretta approvazione ad un genocidio.
Dal precedente documento dell'ONU del 7 Marzo 2009 (2683 civili uccisi) son passati 40 giorni e son morti più di 3700 civili.
Non è ben noto se il documento includa le vittime da questa settimana quando le cifre hanno superato i 1000 in un solo giorno dal momento che l'esercito
srilankese è entrato nella zona sicura per catturare i civili. Le LTTE hanno incolpato l'esercito dello Sri Lanka per aver ucciso almeno 1500 civili all'inizio
di questa settimana. "L'ONU ha rifiutato di rilasciare pubblicamente il numero delle vittime e non ha immediatamente commentato  il documento" ha riportato l'Associated Press.
Lunedì 13 Aprile 2009, l'esercito dello Sri Lanka (SLA) ha dichiarato che 30.000 civili hanno raggiunto il territorio sotto il suo controllo dalla cosiddetta "zona sicura".
Martedì i volontari in Vavuniyaa ed in Jaffna hanno riportato che son giunto solamente 8.500 civili. Gli ufficiali dell'esercito srilankese hanno affermato che hanno in custodia tra i 5.000 e i 12.000 civili nel Vanni. Lunedì almeno 1 civile su 10 è stato ferito od ucciso nella "zona sicura" dive oltre 1.000 civili sono stati feriti dagli attacchi dell'esercito srilankese. Il fatto che che non ci sia un accordo sulla stima dei civili in custodia dell'esercito srilankese fa preoccupare molto in quanto in questo paese le uccisioni extragiudiziarie sono all'ordine del giorno.

Last Updated on Saturday, 25 April 2009 18:06  

Sondaggio

Eri già a conoscenza della guerra in Sri Lanka?
 

Visitatori

Content View Hits : 186345